Espansione crestale

le punte soniche Sonosurgery

Tra le limitazioni anatomiche che frequentemente ci impediscono un corretto posizionamento di un impianto, che si verifica in maniera più o meno accentuata in seguito all’estrazione di un dente, vi è il riassorbimento orizzontale dell'osso.

La realizzazione della split crest (espansione crestale), previa osteotomia, consente di aumentare lo spessore di creste edentule contestualmente all’inserimento di impianti. Si otterrà così, con un'elevata percentuale di successi (98%), un'importante aumento orizzontale della cresta edentula e della mucosa masticatoria, che consentirà una riabilitazione implanto protesica soddisfacente.

L’uso degli strumenti sonici ad aria ha permesso di effettuare tagli nell'osso sottili e precisi (split crest), grazie alle angolazioni dei taglienti e alla loro particolare sottigliezza (0,25 mm).
Il fine ultimo sarà di posizionare un'impianto di adeguate dimensioni migliorando la stabilità e limitando notevolmente il rischio di recessione ossea.

Espansione crestale fase 1Espansione crestale fase 2Espansione crestale fase 3Espansione crestale fase 4

Espansione Crestale

Caso di split crest inferiore (ERE - Edentulous Ridge Expansion) che riguarda l'area del primo molare...

Scopri tutti i dettagli...

 

 

  

Espansione crestale e impianto post estrattivo

Caso di insufficiente larghezza crestale per inserire impianti. Si è realizzata, utilizzando le punte Sonosurgery...

Scopri tutti i dettagli...

 

 

    

Espansione crestale e inserimento di 2 impianti.

Caso di aumento di cresta ossea laddove vi era la necessità di aumentare il volume crestale per insufficiente larghezza del quadrante inferiore destro. Si è eseguito un'allargamento crestale...

Scopri tutti i dettagli...

 

 

 

  

Tecnica di
Rialzo del Seno

Tecnica di
Espansione Crestale

Tecnica di
Impianto Post Estrattivo